Introduzione

MedAcross è attualmente impegnata in un progetto medico e umanitario nel Myanmar, ex Birmania. In questa regione le problematiche sanitarie sono particolarmente gravi a causa della forte presenza di rifugiati interni che vivono in condizioni precarie.

Una zona povera flagellata anche dallo sfruttamento sessuale di bambine e ragazze che vengono portate nelle terre di confine con la Thailandia con la promessa di trovare lavoro e spesso trovano un incubo.

L’associazione MedAcross è venuta a sapere di questa seria emergenza grazie alla segnalazione dell’Oblato Thomas Haake, da sempre impegnato in missioni umanitarie in tutto il mondo e da quasi vent’anni nel Myanmar.