Clinica Mobile

Attraverso le foreste

In Myanmar il 70% della popolazione vive nelle aree rurali, dove si concentra l’84% della povertà. I villaggi rurali sono distanti ore di cammino dagli ospedali. I pazienti dei villaggi più lontani arrivano a pagare ⅓ dello stipendio mensile per raggiungere la città, oltre a pagare anche gran parte delle spese mediche dell’ospedale. Le uniche figure sanitarie presenti nelle aree rurali sono le levatrici che aiutano le donne in gravidanza a partorire. Nel distretto di Kawthaung esistono postazioni sanitarie, vicine ai villaggi, in condizioni fatiscenti: senza medici, senza farmaci e senza strumentazione medica.

Per assistere i pazienti che vivono lontano dagli ospedali, MedAcross ha creato la Clinica Mobile, un fuoristrada che raggiunge una volta al mese molti villaggi di migranti tra le foreste, impiegati nella coltivazione della palma da olio e di caucciù.
Utilizzando una barca lo staff di MedAcross fornisce assistenza medica mensile agli abitanti dell’arcipelago di Lampi, dove vivono i Moken, una popolazione di pescatori apolidi che tradizionalmente passava tutta la vita in mare, su piccole barche.

I numeri della Clinica Mobile

13
comunità rurali visitate ogni mese
6.810
persone curate
1600
chilometri percorsi ogni mese

Anche donare è una cura.

Doniamo ogni giorno una parte di noi: il nostro tempo, i nostri consigli, sorrisi. È un gesto che ci fa stare bene, perché donare è un atto d’amore: nel farlo curiamo noi stessi e, per osmosi, gli altri.

Una tua donazione per MedAcross potrà restituire fiducia e speranza alla comunità di Myanmar, dimostrando loro che sì, è possibile per tutti ricevere assistenza sanitaria, in ogni area del mondo.

Aiutaci anche tu.

Anche donare è una cura.

Doniamo ogni giorno una parte di noi: il nostro tempo, i nostri consigli, sorrisi. È un gesto che ci fa stare bene, perché donare è un atto d’amore: nel farlo curiamo noi stessi e, per osmosi, gli altri.

Una tua donazione per MedAcross potrà restituire fiducia e speranza alla comunità di Myanmar, dimostrando loro che sì, è possibile per tutti ricevere assistenza sanitaria, in ogni area del mondo.

Aiutaci anche tu.